Dialogando N° 215

Contatto (violento fra dimostranti e forze dell’ordine), scintilla e via: si alza il sipario e la recita è sempre la stessa con politici e mediagli uni contro gli altri a testa bassa: la polizia reprime con la violenza vs i manifestanti assalgono la polizia. Ma questa volta c’è un però che ostacola, a motivo del suo ingombro, il consueto copione: “Il Presidente della Repubblica -è scritto nel comunicato diramato dal Quirinale- ha fatto presente al Ministro Leggi

NEXT CSMBR ONLINE LECTURE

Action, Resistance, and Force

Speaker: Sylvain Roudaut

5 March 2024 – 5 PM (CET) – Online

De litteris et artibus

Il Cinema ritrovato – Le mari de la coiffeuse (Il marito della parrucchiera) di Patrice Leconte (1990)

Antoine (Jean Rochefort) rimane prigioniero e non riesce a scordare la sua infatuazione adolescenziale per l’universo femminile da quando, dodicenne stregato dalla prorompente femminilità di una opulenta parrucchiera alsaziana, si ripresentava con eccessiva frequenza da lei col pretesto del taglio dei capelli, ma in realtà per spiarne, turbato, le forme e abbandonarsi con precoce morbosità alle prime esperienze olfattive e tattili.  Ormai cinquantenne, è ancora in preda a tali turbamenti adolescenziali e, alla ricerca della donna della sua vita, incontrerà la giovane Mathilde (Anna Galiena) da poco proprietaria di un negozio di parrucchiera... Leggi

L’ Approfondimento

Ascidia – Tutti gli esseri viventi sono immersi nell’ambiente e con esso interagiscono costantemente in una danza tragica dalla quale dipendono le loro chance di sopravvivenza. La selezione naturale favorisce chi ha interazioni vantaggiose con l’ambiente e con altri organismi che lo condividono, mentre porta all’estinzione…

Apocrifa

Albori del pensiero (1) – La maggior attenzione su qualcosa sorge quando il qualcosa scarseggia e così nell’attuale periodo di innaturale riscaldamento climatico, davanti al calo delle precipitazioni atmosferiche e alle difficoltà agricole oltre che alla desolazione, materiale e spirituale, del progressivo aumentare di zone aride…

RIGOR MORTIS

In Italia si stima che 70.000 soggetti all’anno passino a miglior vita per causa di morte improvvisa (circa 200 al giorno o 1 ogni 9 minuti) causata da patologie cardiache.

IL PAESE DEI CAMPANELLI

Le parole di Mattarella si leggono, ma non si commentano.

Per fortuna.

MEMENTO

Ancora disse questo Focilide: cosa è la nobiltà se non la soccorre fascino di parola e di pensiero?

(Focilide di Mileto, VI sec. a.C.)

Dal mondo sanitario e scientifico

Smog: in Italia 80 mila morti all’anno

Secondo i dati della Sima (Società Italiana di Medicina Ambientale), 19 febbraio 2024, fra le prime cause dello smog c’è il riscaldamento nelle case. L’Italia è il primo paese in Europa per morti attribuibili all’inquinamento atmosferico con circa 80mila decessi prematuri all’anno e per combattere efficacementeLeggi